Sei qui: Home > In evidenza > Tirocini non curriculari: attivo il nuovo bando Giovanisì

Tirocini non curriculari: attivo il nuovo bando Giovanisì

Bando per il cofinanziamento regionale attivo dal 02/01/2020 fino ad esaurimento fondi.

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, concede un cofinanziamento regionale ai soggetti ospitanti privati (es. Imprese) che attivano tirocini non curriculari con giovani tra i 18 e i 29 anni. Il cofinanziamento regionale è pari al 60% del rimborso spese dovuto al tirocinante, fino ad un massimo di 300 euro mensili, per tirocini svolti da giovani in possesso di determinati requisiti previsti dal bando. In caso di tirocini attivati in favore di disabili e svantaggiati (condizione n.4), di tirocini svolti presso imprese che operano nei settori delle lavorazioni artistiche e tradizionali (condizione n.5), oppure di tirocini attivati da imprese con casi di pensionamento anticipato che si impegnano ad assumere il tirocinante con contratto a tempo indeterminato/apprendistato (condizione n.7), il cofinanziamento regionale è pari al 100% del rimborso spese (fino ad un massimo di 500 euro mensili).

Per i soli tirocinanti assunti (a tempo indeterminato o in apprendistato) da imprese con casi di pensionamento anticipato, è previsto un incentivo all’assunzione di 3.000 euro all’anno per due anni.

La legge regionale prevede che al tirocinante spetti un rimborso spese mensile, erogato dal soggetto ospitante, di 500 euro, se raggiunge almeno il 70% delle presenze previste dal progetto formativo, di 300 euro invece se ha svolto almeno il 50% delle presenze mensili.

Per informazioni, vai alla pagina dedicata sul sito Giovanisì